registro dei corrispettivi Amazon

Registro dei Corrispettivi Amazon: come evitare mal di testa!

Iscrivere le vendite nel registro dei corrispettivi per chi vende su Amazon non è solo un’immane perdita di tempo, ma spesso causa anche di errori.

Leggi interamente questo mio articolo, ti fornirò la soluzione migliore e probabilmente più economica per evitare inutili mal di testa.

Per di più usando il codice ZONSEO hai uno sconto del 15%

La soluzione della quale ti andrò a parlare si chiama ZonWizard e ti basterà fare queste semplici e veloci operazioni:

  1. Ti iscrivi a ZonWizard usando il codice ZONSEO
  2. Inserisci le informazioni nel profilo (partita/e IVA, regime fiscale…)
  3. Inserisci le fatture (solo se non hai aderito alla fatturazione automatica da parte di Amazon)
  4. Inserisci eventuali aliquote speciali (solo se non hai aderito alla fatturazione automatica da parte di Amazon)
  5. Ricevi via mail i tuoi documenti fiscali da consegnare al commercialista
  6. Fine

In un prossimo articolo ti parlerò della sezione “Profitto” di ZonWizard, che ti aiuterà a tenere d’occhio al meglio il tuo Business

SOMMARIO

Gli errori più comuni nel compilare il registro dei corrispettivi Amazon

Soprattutto gli errori, con le logiche conseguenze di problemi dal punto di vista fiscale, sarebbero da evitare.

I venditori sono però spesso all’oscuro di quali dati scrivere nel registro dei corrispettivi Amazon e soprattutto quando!

Due sono gli errori più frequenti, sia per chi fa FBA e lascia quindi gestire la logistica ad Amazon, sia per chi fa FBM

Il primo è quello di contare gli ordini ricevuti durante la giornata e scriverli sul registro.

Gli ordini ricevuti su Amazon, vanno infatti scritti sul registro dei corrispettivi solo al completamento della transazione, ossia quando il prodotto viene contrassegnato come spedito.
Fino a quel momento il cliente potrebbe infatti annullare l’ordine, è come se arrivato alla cassa decidesse di non comprare più.

Altro errore è quello di non tenere conto di eventuali sconti o delle spese di spedizione eventualmente sostenute dall’acquirente nel caso questo non fosse un abbonato Prime.
Queste vengono infatti corrisposte al venditore come introito e vengono poi sottratte in un secondo tempo entrando a far parte delle commissioni di Logistica.

SOMMARIO

Come si compila correttamente il registro dei corrispettivi Amazon per le vendite sul Marketplace?

Prendiamo in considerazione i “Report transazioni con IVA” che mensilmente Amazon rilascia e, una volta aperti e messi in dati in colonna con Excel o Google Fogli, guardiamo specifiche colonne.

Abbiamo la colonna che riporta infatti la data precisa della transazione e la colonna che ne riporta la cifra totale.

Nel caso avessimo più di una partita IVA comunitaria, e realizzassimo vendite all’estero, bisogna anche tenere conto del paese nel quale questa va computata.
Nel caso ricadessero sotto giurisdizione di uno Stato estero, naturalmente andrebbero segnate nel registro dei corrispettivi Italiano ma andrà versata l’IVA (che quindi non viene conteggiata nel registro dei corrispettivi Amazon) nel corrispondente Stato.

SOMMARIO

La Soluzione per il registro dei corrispettivi Amazon

Anche senza che io mi dilunghi, appare evidente come la situazione sia un ginepraio, oltre ad essere una fonte immane di perdita di tempo…

Per fortuna un team composto da esperti commercialisti ed un amico che vende su Amazon (e che come me odia le perdite di tempo…), ha realizzato un portentoso software che non solo risolve tutti i problemi citati sulla compilazione del registro dei corrispettivi Amazon, ma fa molto di più.

Chi mi conosce e chi ha già letto i miei articoli (come quello su Advigator, o quello su ZonTools) sa che se suggerisco un software è solo ed esclusivamente perché io stesso lo uso e mi trovo bene.

Così come avvenuto per i due software sopracitati, anche in questo caso sono stato uno dei primissimi beta-tester ed anche in questo caso posso offrirti un codice sconto che ti permetterà di risparmiare il 15% sull’abbonamento fintanto che lo terrai attivo.
Il codice sconto, da usarsi in fase di registrazione, è ZONSEO

Il software in questione si chiama ZonWizard e come detto è in grado di compilare il tuo registro dei corrispettivi Amazon indipendentemente dal tuo regime fiscale.
ZonWizard, software autorizzato da Amazon e presente anche nel suo AppStore, si connette infatti tramite API alla Seller Central e scarica i report mensili delle transazioni con IVA, andandoli ad utilizzare per compilare tutte le sue varie features.

Una volta effettuata la registrazione (vedremo dopo questi passaggi), ci si rende conto sin da subito che non si limita “solo” alla compilazione del registro dei corrispettivi Amazon, ma ci offre molte panoramiche riferite al nostro business su Amazon.

In alto troviamo 3 menu:

  1. Fisco
  2. Profitto
  3. Analitiche

Al momento in cui scrivo l’articolo, solo le voci del menu Fisco e Profitto sono attive.

SOMMARIO

Menu Fisco

Registro dei Corrispettivi Amazon 1

Quando si clicca sul menu Fisco, è possibile scegliere tra le sue varie voci:

Dashboard

Ecco come si presenta la Dashboard:

Registro dei Corrispettivi Amazon 2
Registro dei Corrispettivi Amazon 3
Registro dei Corrispettivi Amazon 4
Spostandosi con il mouse sui vari segmenti dei grafici si vedono i dettagli dello specifico segmento

MENU FISCO

SOMMARIO

Fatture

La seconda voce del menu Fisco riguarda le fatture eventualmente emesse per i tuoi clienti Amazon e non Amazon, che logicamente non vanno segnate anche nel registro dei corrispettivi Amazon per non dichiarare 2 volte lo stesso incasso.

Qua puoi inserire su ZonWizard (e ritrovi) l’elenco delle fatture e le note di credito emesse da te. Se hai aderito alla fatturazione automatica di Amazon, allora qua troverai direttamente tutte le fatture e note di credito emesse per conto tuo. Naturalmente puoi inserire anche le fatture per vendite al di fuori di Amazon se per tua comodità vuoi vederle tutte raggruppate.

La prima voce è “Lista” e come dice il nome stesso contiene l’elenco delle fatture e note di credito inserite.

Se clicchi sul simbolo del link presente a fianco delle fatture emesse da Amazon, puoi visionare la fattura generata dal colosso di Seattle per conto tuo.

Registro dei Corrispettivi Amazon 5

Cliccando invece il triangolino, si apre il sottomenu delle opzioni per scaricare l’elenco delle fatture:

Registro dei Corrispettivi Amazon 6

La seconda voce è “Aggiungi Fatture” e la terza è “Aggiungi Note di Credito” ed è da qua infatti che si accede alla possibilità di aggiungere all’interno di ZonWizard gli ordini per i quali hai emesso fatture o note di credito e cliccando sulle due voci si accede a queste due diverse schermate molto simili tra loro:

Registro dei Corrispettivi Amazon 7
Registro dei Corrispettivi Amazon 8

Come vedi è molto semplice, inserisci il numero dell’ordine di Amazon per il quale hai dovuto emettere fattura o nota di credito, e ZonWizard automaticamente ne terrà conto nella compilazione del registro dei corrispettivi Amazon.

MENU FISCO

SOMMARIO

Registro dei Corrispettivi Amazon

Eccoci finalmente alla voce che da il titolo a questo articolo: il registro dei corrispettivi Amazon per le vendite effettuate su Amazon (e non solo).
Come vedremo nel corso dell’articolo, è infatti possibile inserire nel registro dei corrispettivi Amazon anche le vendite eventualmente effettuate al di fuori di Amazon stessa.

Sappi che se sei nel regime forfettario, quindi IVA esente, basta inserirlo nelle informazioni del profilo, come vedi qua sotto… e ZonWizard farà i calcoli di conseguenza.

Scelta del regime fiscale

Appena clicchiamo sulla voce Corrispettivi, ci troviamo la schermata molto ricca con tutte le vendite fatte giorno per giorno:

Registro dei Corrispettivi Amazon 9

Come vedi hai una colonna con la data, e poi una colonna per ogni paese nel quale hai generato vendite imponibili di IVA.
Ti ricordo che se stocchi della merce in un paese e realizzi delle vendite, sei tenuto per legge ad essere registrato per fini fiscali in quello stesso paese e versare l’IVA dovuta.

Scorrendo in basso vediamo come per ogni Paese nel quale abbiamo posizione IVA aperta, vengono conteggiati i totali delle vendite.

Il registro dei corrispettivi da presentarsi nella contabilità italiana, deve riportare i totali delle vendite per ogni giorno, escluse quelle per le quali si è emessa fattura. Per i paesi dell’UE diversi dall’Italia e nei quali abbiamo posizione fiscale, viene riportato il totale delle vendite al netto dell’IVA, perché questa dovrà essere versata in quel paese.
Ecco perché nei Paesi diversi dall’Italia il Lordo coincide con il Netto, si intende cifra lorda da iscriversi nel registro, non il totale pagato dal cliente.

Se ad esempio il prezzo di un nostro prodotto è di 10€ + IVA ed in un mese vengono venduti due pezzi in due giornate sotto giurisdizione tedesca con IVA al 19%, nelle due giornate troveremo scritto 10€ in ognuna e 20€ sia nel totale netto che nel totale lordo.

L’Iva dovuta nei vari Paesi la troveremo riepilogata negli specchietti dei totali lordi.

Registro dei Corrispettivi Amazon 10

Volendo, possiamo visualizzare il Marketplace nel quale sono state effettuate le vendite che hanno generato IVA dovuta in un determinato Paese.
Per fare questo è sufficiente attivare lo switch denominato “Dividi per Market”:

Registro dei Corrispettivi Amazon 11
Registro dei Corrispettivi Amazon 12

Se si vendono prodotti con aliquota IVA speciale, vengono create colonne apposite.

Registro dei Corrispettivi Amazon 13

Naturalmente bisogna dire a ZonWizard quali sono questi prodotti e quale è l’aliquota IVA da considerare.
Per fare questo accediamo alla successiva voce del menu Fisco, denominata “Aliquote speciali” e della quale parleremo in seguito.

Nell’angolo in alto a destra del registro dei corrispettivi Amazon, abbiamo il suo menu, raggiungibile cliccando sul triangolo e che ci da la possibilità di aggiungere corrispettivi esterni ad Amazon o di effettuare stampe ed esportazioni.
Menu del registro corrispettivi Amazon
La prima voce ci consente di inserire manualmente nel registro dei corrispettivi Amazon tutte quelle vendite effettuate all’esterno del marketplace

Cliccando ci ritroviamo in questa schermata:

Inserire manualmente nel registro dei corrispettivi le vendite effettuate esternamente ad Amazon

Selezioniamo quindi l’aliquota IVA italiana e le vendite lorde effettuate in Italia nella specifica giornata per tutti i prodotti con quella determinata aliquota IVA.

Inserire manualmente nel registro dei corrispettivi le vendite effettuate esternamente ad Amazon con la rispettiva aliquota IVA

Per le vendite soggette ad IVA estera, come abbiamo visto prima, l’IVA non va inserita nei corrispettivi (la versiamo già all’estero) e quindi dovremo selezionare “Esente IVA 0%” e segnare la vendita scorporata dell’IVA.

La seconda voce del menu dei corrispettivi ci consente invece di utilizzare un template per inserire nel registro dei corrispettivi tutte quelle vendite effettuate all’esterno di Amazon.

È sufficiente seguire le semplici istruzioni presenti nella schermata che appare.

Inserire nel registro dei corrispettivi le vendite effettuate esternamente ad Amazon tramite template

La terza, quarta e quinta voce del menu dei corrispettivi permettono di esportare e salvare in PDF il registro dei corrispettivi e l’IVA dovuta all’estero oppure di esportare in formato Excel i corrispettivi per poterli eventualmente integrare od utilizzare in modo diverso.

MENU FISCO

SOMMARIO

Aliquote speciali

Registro dei Corrispettivi Amazon 14

Accedendo alla voce del menu “Aliquote speciali”, vediamo innanzitutto i prodotti che abbiamo già inserito. Cliccando sul triangolino appare la voce “Aggiungi prodotti con IVA speciale”

Prodotti in vendita su Amazon con aliquota IVA speciale da calcolare nel registro dei corrispettivi

Nella nuova schermata, selezioniamo dai menu a tendina per prima cosa il nostro ASIN (naturalmente ZonWizard mostra quelli presenti nel nostro inventario), poi il Paese di riferimento e l’aliquota IVA ed infine clicchiamo su “Salva”
ZonWizard mostrerà solo le aliquote IVA speciali possibili per quel Paese.
Naturalmente se un prodotto gode di aliquota IVA speciale in più Paesi, si ripete la procedura per ogni Paese.

Aggiungere prodotti in vendita su Amazon con aliquota IVA speciale da calcolare nel registro dei corrispettivi

Se aderisci al servizio di fatturazione automatica dell’IVA di Amazon, i prodotti con aliquote speciali verranno rilevati automaticamente dal report delle vendite. E’ sufficiente che tu abbia indicato la tipologia di prodotto associata al tuo ASIN all’interno del seller central.

MENU FISCO

SOMMARIO

Soglie di protezione

La quinta voce del Menu Fisco riguarda le soglie di protezione.

Si intendono soglie di protezione quei limiti di fatturato realizzati in determinati Stati europei che una, volta raggiunti e superati, ci impongono di aprire posizione fiscale in tali stati anche se non deteniamo stabile organizzazione (ad esempio stoccaggio di merce).

Accedendo alla voce del menù, quando realizziamo delle vendite in un determinato Stato, questo viene evidenziato con la relativa soglia di protezione.

Quando si arriva attorno al 80% della soglia riceviamo una notifica a cui prestare attenzione.

Registro dei Corrispettivi Amazon 15

MENU FISCO

SOMMARIO

FAQ

L’ultima voce del menu fisco raccoglie una serie delle domande più frequenti relative al funzionamento di ZonWizard e relative risposte.
Vediamole:

Come e quando vengono aggiornati i miei dati?

Per tutto quello che riguarda il tool “Fisco”, ZonWizard preleva i dati dal “Report Transazioni con IVA di Amazon”. Questo report mensile è disponibile in Seller Central dal terzo giorno del mese successivo. Per questo i nuovi dati nel tool “Fisco” saranno visibili solo a partire dal 3 del mese.

Come viene calcolato il paese di imponibilità IVA?

Il tool di default, attribuisce ad ogni transazione il paese di imponibilità IVA con gli stessi criteri dei Servizi IVA di Amazon, presuppone quindi che l’utente abbia scelto di essere tassato nel paese di arrivo della spedizione dal momento in cui apre una posizione fiscale in quel paese.
I criteri sono riportati in questa tabella:

Paese di arrivo della spedizioneImponibilità IVA
paese UE
(in cui il venditore non ha posizione fiscale)
nel paese di partenza
della spedizione
paese UE
(in cui il venditore ha posizione fiscale)
nel paese dell’acquirente
paese Extra-UEnon imponibile ai fini IVA

In alternativa, selezionando l’opzione nelle impostazioni del profilo, la giurisdizione verrà sempre attribuita al paese di partenza della spedizione.

[Importante] Per la correttezza dei calcoli è fondamentale inserire nelle informazioni del profilo la presenza di posizioni fiscali in altri paesi dell’Unione Europea.

Come viene calcolata l’aliquota IVA?

Ad ogni transazione è applicata l’aliquota IVA standard del paese nel quale l’operazione è imponibile. Oppure nel caso di prodotti particolari, l’aliquota speciale relativa a quella tipologia di prodotto.

Se vendo prodotti con aliquota speciale?

Se aderisci al servizio di fatturazione automatica dell’IVA di Amazon, i prodotti con aliquote speciali verranno rilevati automaticamente dal report delle vendite. E’ sufficiente che tu abbia indicato la tipologia di prodotto associata al tuo ASIN all’interno del Seller Central.

[Importante] In caso contrario devi accedere al menu “Fisco > Aliquote Speciali” ed indicare quali dei tuoi prodotti hanno aliquote diverse dalla standard ed in quali paesi.

Come vengono calcolati i corrispettivi?

Il tool suddivide le colonne dei corrispettivi per paese di imponibilità e per aliquota IVA. Ogni giorno sono riportati i totali delle vendite, escluse quelle per le quali si è emessa fattura. Per i paesi dell’UE diversi dall’Italia viene riportato il totale delle vendite al netto dell’IVA, perché questa dovrà essere versata in quel paese.

Come inserisco gli ordini fatturati?

Se aderisci al servizio di fatturazione automatica dell’IVA di Amazon non devi fare nulla perché gli ordini per i quali viene emessa fattura verranno rilevati automaticamente dal report delle vendite.

[Importante] In caso contrario devi accedere al menu “Fisco > Fatture” ed aggiungere i numeri d’ordine per i quali hai emesso la fattura. L’operazione può essere fatta anche in blocco scaricando e compilando un template Excel.

[Nota bene] L’inserimento manuale di una fattura è possibile solo dal giorno 3 del mese seguente la data di emissione.

Perché trovo un’aliquota IVA = 0% per l’Italia?

O sono stati venduti prodotti con aliquota speciale zero oppure si tratta di transazioni verso paesi Extra-UE che non sono imponibili ai fini IVA in Italia.

Perché non riesco ad inserire le fatture?

Amazon emette i report fiscali solo a mese concluso. Il 3 di ogni mese ZonWizard scarica i tuoi dati del mese precedente. A quel punto è possibile inserire le fatture.

Ad esempio per inserire una fattura emessa a luglio dovrai attendere il 3 agosto.

MENU FISCO

SOMMARIO

Prezzi di Zonwizard

Compilare il registro dei corrispettivi Amazon, richiede molto tempo se lo facciamo da soli, e ci può indurre in diversi errori. Come abbiamo visto tutto è molto più facile se ci affidiamo a ZonWizard.

Ma quanto costa ZonWizard?

Molto meno di quello che puoi immaginare, soprattutto se lo confronti con quello che dovresti pagare per una persona che lo faccia per te, o rapportato a quanto potresti guadagnare se tu impiegassi il tuo tempo a fare altro!

Hai inoltre un periodo di prova gratuita di 14 giorni così da poter valutare con tutta calma.

Panoramica dei prezzi di Zonwizard, il software che permette di registrare le vendite Amazon sul registro dei corrispettivi
Prezzi Zonwizard

ZonWizard mette a disposizione 3 diversi piani a seconda delle features che desideriamo avere, ed a seconda del volume di vendite che generiamo.

Ti ricordo inoltre che indipendentemente dal piano che sceglierai, utilizzando in fase di registrazione il codice ZONSEO otterrai uno sconto del 15% per tutto il periodo che manterrai attiva la tua sottoscrizione

I 3 piani sono denominati:

  • BASIC
  • PRO
  • PLUS

Le caratteristiche comprese nel piano BASIC (alla data di oggi, 15 Novembre 2019 l’unico che si può sottoscrivere) sono:

  • Dashboard fisco
  • Registro dei corrispettivi
  • Aggiunta corrispettivi extra
  • Aliquote IVA speciali
  • IVA dovuta all’estero
  • Riepilogo fatture e note di credito
  • Email documenti fiscali
  • Monitoraggio soglie di protezione europee
  • Monitoraggio merce stoccata all’estero

Il piano PRO sarà a breve disponibile, ed avrà tutte le caratteristiche del piano BASIC con in aggiunta:

  • Dashboard profit
  • Analisi dettagliata costi
  • Analisi profitto per ASIN

Infine il piano PLUS, che richiede ancora un po’ di tempo, aggiungerà anche:

  • Dashboard Analitiche
  • Stagionalità vendite
  • Mappa territoriale vendite
  • Valore clienti ricorrenti

Come detto i prezzi variano anche in funzione del numero di ordini mensili ricevuti su Amazon che dovranno essere iscritti nel registro dei corrispettivi.

Fino a 200 ordini al mese:

  • BASIC 7€/mese
  • PRO 10€/mese
  • PLUS 15€/mese

Fino a 500 ordini al mese:

  • BASIC 10€/mese
  • PRO 15€/mese
  • PLUS 22€/mese

Fino a 1500 ordini al mese:

  • BASIC 20€/mese
  • PRO 30€/mese
  • PLUS 45€/mese

Fino a 5000 ordini al mese:

  • BASIC 40€/mese
  • PRO 60€/mese
  • PLUS 90€/mese

Fino a 15000 ordini al mese:

  • BASIC 70€/mese
  • PRO 105€/mese
  • PLUS 150€/mese

Scrivi al team per avere un Piano Custom se superi i 15000 ordini al mese

Ti ricordo che puoi provare gratuitamente ZonWizard per 14 giorni, e se in registrazione hai usato il codice sconto ZONSEO avrai comunque uno sconto del 15% per tutto il tempo che manterrai attiva la tua sottoscrizione.

La domanda di fondo è:
Quanto impieghi a compilare il tuo registro dei corrispettivi Amazon per gli ordini che ricevi?

Ipotizziamo che tu sia un piccolo venditore e che tu riceva circa 300 ordini al mese, 10 al giorno di media.
Il tempo che impieghi solo ed esclusivamente nel cercare la colonna giusta, sommare i valori corretti dei 10 ordini della giornata ed iscrivere quel valore nel registro dei corrispettivi è di circa un minuto.
Quando va bene, significa circa 30 minuti al mese, senza considerare il tempo che ti occorre per scaricare il report corretto, suddividerlo in colonne ecc.
E sperando di non commettere errori!!!

Considerando la situazione appena descritta, e tu volessi solo avere compilati senza errori e mal di testa il registro dei corrispettivi, con ZonWizard ricaderesti nella soluzione BASIC da 7€ al mese.

Mezz’ora del tuo tempo, vale davvero solo 7€?

È quindi evidente di come ZonWizard sia estremamente conveniente, se poi utilizzi il codice sconto ZONSEO lo è ancor di più!

Sono già centinaia i venditori che utilizzano ZonWizard per compilare il registro dei corrispettivi Amazon, tu che aspetti? Provalo subito!

Visita la Pagina Facebook di ZonWizard


Vai all’inizio dell’articolo


Il tuo commento a questo articolo è molto ben accetto, fammi sapere cosa ne pensi 🙂

10 commenti su “Registro dei Corrispettivi Amazon”

  1. Stefano Palmieri

    Ciao, faccio una domanda banale perchè sono agli inizi della mia gestione corrispettivi:
    A) se nel mese di competenza non avrò emesso nessuna fattura, basterà aspettare il 3 del mese successivo per scaricare il report ed inviarlo al commercialista?
    Grazie

    Stefano

  2. eliseo mercuri

    buon giorno ma se io per un anno non ho registrato alcun corrispettivo ma ho effettuato oltre 300 vendite su amazon .. zonwizard può recuperare le vendite passate e aiutarmi nel compilare i corrispettivi del 2019.. grazie

    1. Ciao.
      Se attivi l’abbonamento oggi, ZonWizard ti crea il registro dei corrispettivi partendo dal primo Gennaio.
      Per gli anni precedenti, tu li avrai già dovuti consegnare al tuo commercialista il quale li avrà già registrati.
      Comunque puoi provare poi a chiedere all’assistenza se è possibile farlo, sono molto disponibili, ma la risposta non la so e non posso dartela io 🙂

  3. Salve,
    So che la legge dal 1′ luglio cambia e i corrispettivi andranno comunicati entro il giorno successivo alla vendita. Il vostro software può lavorare in autonomia.
    Mi spiego, nel caso il mio ufficio rimanga chiuso 1 settimana per ferie, tutte le vendite effettuate con amazon in questa settimana verranno inviate in automatico all’agenzia dell’entrata?
    Grazie in anticipo per la risposta.

    1. Salve Mariano.
      ZW (non è un nostro software, lo utilizziamo abitualmente e conosciamo bene gli sviluppatori) non comunica i corrispettivi telematici, ma per le vendite su Amazon non è obbligatorio.
      Infatti le vendite che non sono soggette all’obbligo di emissione ricevuta fiscale, sono anche esonerate dai corrispettivi telematici.
      Se poi in futuro ci saranno cambiamenti, sono sicuro che ZonWizard si aggiornerà 🙂

    1. Ciao, ZonWizard tiene conto di tutte le transazioni all’interno di ogni singolo ordine, quindi se ti riferisci ai rimborsi di logistica su uno specifico ordine, in questo caso viene assolutamente conteggiato.
      Nei corrispettivi non sono naturalmente contenute le commissioni di logistica come quelle relative allo stoccaggio della merce né eventuali rimborsi sulla tua merce danneggiata nei magazzini. Questi vengono conteggiati e stornati nelle fatture che logistica emette nei tuoi confronti.
      Nei corrispettivi devono essere conteggiate solo le vendite e stornati i resi, e questo è ciò che avviene.
      Se ti riferisci ad altro, ti chiedo cortesemente di approfondire, se si trattasse invece di una anomalia particolare, ti consiglio di metterti in contatto con il supporto di ZonWizard che è sempre molto cortese e puntuale.
      🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.